Adagio.
A mio agio nel disagio,
ascolto il presagio
e accolgo il dubbio
malvagio.

Prima lo maledico, lo temo, l’ostacolo.
L’oltraggio.
Il mal-essere come “mal à l’aise”
Di un cor in litigio mai all’agio.
Poi indugio.
E in questo grigio pertugio,
In-cor-aggio
E inneggio.

Il sortilegio di un amletico dileggio
si trasforma invece nel privilegio di un regio plagio.
Il sacrilegio diventa prodigio
e il mio mareggio non è più un naufragio,
ma un salvataggio, un miraggio.
Come un omaggio, passa a vantaggio.

Della Signora Rima allora mi fregio
E dell’Egregio Dubbio ne elogio il cont-agio!
Ne conta-i dubbi sull’alto fastigio, l’Aenigma
su cui poggia il suo messaggio.

Unterschächen (Switzerland) – CrazyCamp 2017 adventure over the mountains in the Swiss Uri Canton

Share This:

Ad-agio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »